Spesso sentiamo parlare di graphic design, di interior design,  e di design, ma poco di Intelligent Design (Disegno Intelligente). Questa è una corrente di pensiero nata negli Stati Uniti, secondo cui l’universo e il mondo vivente possono essere spiegati per mezzo dell’intervento di una causa intelligente. Per il Disegno Intelligente la struttura, il funzionamento e l’ordine del mondo non può essere spiegato tramite una serie di eventi casuali, che si presentano senza alcuna regia o almeno un programma.

Il Disegno Intelligente, afferma che per spiegare l’origine dell’universo e della vita si dovrebbe far ricorso a un’intelligenza creatrice e ordinatrice, trascendente e sovrannaturale.

In poche parole

Le cose create sono spiegabili meglio attraverso una causa intelligente, che, non attraverso un processo non pilotato come la selezione naturale. Ovvero dietro a ciò che vediamo c’è un Disegnatore che è identificabile come Dio.

Intelligent Design in arte

Credo che portando l’arte in questa corrente di pensiero (Disegno Intelligente) come esempio ci faccia riflettere di più al fatto di credere che dietro una cosa creata che sia mare o una tela che rappresenti il mare ci sia un creatore dietro e non un frutto del caso. 

Penso che dietro ad ogni opera d’arte che noi vediamo ci sia una mente pensante, intelligente che ha voluto che il blu fosse nell’angolo a sinistra ed il verde in alto a destra (vedi foto). Questa causa intelligente che ha determinato questa composizione su un piano bidimensionale lo chiamiamo artista.

Conclusione

Credo che ogni opera d’arte rifletta il Disegno Intelligente di cui parlavo poco sopra e che l’opera a sua volta riflette un disegnatore intelligente (artista).

L’artista a sua volta invece riflette il Disegnatore di questo mondo.

Torniamo ai quadri

L’astrattismo spesso viene interpretato come causalità. L’osservatore guardando opere realizzate con questo stile può presumere che una determinata goccia di pittura in un determinato punto è solo frutto del caso (es. l’artista ha versato la vernice in maniera casuale sulla tela). Invece, questi quadri (vedi foto) rappresentano esattamente l’opposto dove ogni elemento è stato volutamente posto e intenzionalmente messo nel suo ordine sotto la volontà dell’artista.

http://www.treccani.it/enciclopedia/disegno-intelligente_%28Lessico-del-XXI-Secolo%29/

 

Condividi questo articolo!

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter